Stampa

Una lezione condivisa: i Piccoli spiegano ai Grandi la Costituzione

 

Negli ultimi anni, con l'abolizione dei programmi dell'85 il percorso di studi della Storia e della Geografia nella scuola primaria è notevolmente cambiato, e si arriva nell'ultimo anno a studiare la storia dei romani e la geografia dell'Italia.

Considerando che i ragazzi di oggi, cosiddetti nativi digitali, viaggiano con estrema facilità sia virtualmente che materialmente, in un mondo globalizzato in cui tutto è velocemente raggiungibile ed alla loro portata, la scuola rischia di rimanere tagliata fuori in modo anacronistico. Lo scopo è dunque quello di creare collegamenti con il presente, con l'attualità in cui i nostri alunni vivono, per far sì che lo studio e la ricerca dei significati, non si fermi ad un “passato troppo passato”.

Per tale motivo quello che abbiamo fatto, è aprire dei quadri temporali in cui possiamo viaggiare, come in una macchina del tempo e cercare di capire chi sono i personaggi di quella epoca, chi sono le persone e cosa è successo loro.

In questo caso siamo partiti dalla storia dell'antica Grecia e siamo arrivati ai nostri giorni...come? Com'è potuto accadere? Facile...ed ancor di più nella nostra Scuola, giacché viviamo in una situazione privilegiata, in cui possiamo confrontare due realtà istituzionali diverse.

Parlando della Grecia abbiamo studiato il concetto di aristocrazia, monarchia e democrazia. Dunque il richiamo e l'esempio dell'Italia, una Repubblica e della Spagna, una Monarchia Parlamentare con conseguenti spiegazioni e correlazioni con il presente in cui ragazzi vivono.

Il passo seguente è stato quello di illustrare ed approfondire cos'è una Costituzione, di cui entrambi i paesi sono dotati, quali sono i suoi principi fondamentali ed alcuni dei simboli Patri.

La giornata del 5 dicembre è stata da me scelta, perché si inseriva perfettamente nel nostro percorso didattico, infatti il 6 dicembre è il Día de la Constitución, un giorno festivo a livello nazionale in cui si commemora l'approvazione del popolo Spagnolo, tramite Referendum del 6 dicembre 1978, della Costituzione spagnola. Allo stesso modo la data si inseriva bene in una discussione aperta in Italia, in quanto il 4 dicembre, il popolo italiano si è recato alle urne per un Referendum Costituzionale.

Gli alunni sono stati tutti bravissimi si sono mossi con destrezza ed attenzione in questo quadro temporale, lavorando in modo alacre.

La classe VA è stata organizzata in gruppi scelti di lavoro, si è impegnata con entusiasmo ed ha lavorato su quattro temi fondamentali: la Costituzione, la Bandiera Spagnola, il Referendum, l’Inno di Mameli. Hanno poi sintetizzato il loro studio preparando delle presentazioni con l’uso degli strumenti informatici. Un lavoro eccellente.

Gli alunni della VB e VC oltre a preparare dei cartelloni, hanno lavorato sul l'Inno di Mameli. Grazie alla loro insegnante Marina Piccirillo, lo hanno studiato e lo hanno cantato con la LIS (Lingua dei Segni Italiana), sottolineando in questo modo l’integrazione, il completamento, l’unificazione tra soggetti, individui e gruppi, principi che sono alla base del Canto degli Italiani, anche conosciuto come Fratelli d’Italia.  

 

Ringraziamenti

Ringrazio la Preside Prof.ssa Paola Gasco per il completo appoggio, fondamentale alla buona riuscita della giornata; il DSGA, Lugi Titolo, per il coordinamento delle idee; i colleghi della Scuola secondaria di Primo Grado per aver accolto con entusiasmo l'idea di partecipare con i loro alunni a questa lezione condivisa; la Dott.ssa Anna Ruffino per rappresentare la nostra Ambasciata.

Un ringraziamento speciale ai genitori che ci hanno aiutato in questa giornata, con generosa ed amplia disponibilità: il Prof. Andrea Greppi, che insegna Filosofia del Diritto all'Università Carlos III di Madrid, il Dott. Vasco Francanzani che tra le tante cose fatte, ha cantato negli ultimi 7 anni nel coro del Teatro Real di Madrid, e a tutti i genitori che sono intervenuti.

Ins. Stefania Borreca

 

 

 

A COSA SERVE UNA COSTITUZIONE (Andrea Greppi)

 

Lavori degli alunni
 
 
   bandiera spagna                       inno Italia costituzione italiana        Referendum
Bandiera spagnola                  Inno nazionale di Italia La Costituzione Referendum